Pan di Spagna Classico

Il Pan di Spagna comprende moltissime varianti, questa descritta è quella classica. Ha moltissimi utilizzi sia per produrre tipologie di torte classiche ma anche come base per monoporzioni, mignon ecc.. Le sue proporzioni di zucchero/uova/farina cambiano in base all’uso che ne vogliamo fare, ma anche la tecnica che usiamo per produrlo incide sul suo risultato.

La ricetta che vi presento è con l’aggiunta di tuorli, versandoli a filo durante il montaggio di uova e zucchero, questo fa si, di ottenere una texture più chiusa, ma con il vantaggio di assorbire meglio la bagna, quando lo andremo ad inzuppare.

Vediamo come procedere per la sua preparazione!

L’accortezza, sta nell’utilizzare le uova a temperatura ambiente, e non fredde di frigorifero,per migliorarne il suo sviluppo durante il montaggio. 

Evitiamo anche di montare la massa eccessivamente, altrimenti si avrà una ricaduta in cottura. 

E’ una preparazione che si migliora solo con la pratica, capendo quali sono gli errori, in modo da perfezionarci sempre di più.

La ricetta è la seguente:

RICETTA ( per un anello da 20cm di diametro)

180gr uova intere

100gr zucchero semolato

15gr zucchero invertito o miele

Un pizzico di sale

75gr tuorli d’uovo

135gr farina 180/200w

20gr fecola di patate

PREPARAZIONE:

Montiamo nella planetaria le uova/zucchero/sale/zucchero invertito.

Dopo circa 5 minuti, quando ha incominciato a schiumare, unire a filo i tuorli e finire di montare, altri 8/10 minuti circa.

  

Poi a mano, con l’aiuto di una Marisa o leccapentola, va incorporata la farina precedentemente setacciata. Importante setacciare la farina, perché attraverso il setaccio ingloba aria, facilitandone poi l’assimilazione, quando andremo a miscelarla con la massa montata.

Versare subito in tortiere o anelli precedentemente ingrassati e cuocere a 180°c, forno ventilato per circa 25/30 minuti. Il tempo dipende dalla pezzatura del prodotto. Sformare subito dallo stampo all’uscita dal forno, abbattere in positivo.

Congelare o conservare avvolto da pellicola in frigorifero per un massimo di 4/5 giorni.

 

No Comments

    Leave a Comment